I cento anni del Liceo Petrocchi

Dall’articolo de Il Tirreno del 30 maggio 2019


PISTOIA. Una grande mostra divisa in quattro, per festeggiare i cento anni del liceo artistico Petrocchi. L’inaugurazione ci sarà oggi (30 maggio 2019, n.d.r.) alle 18.30 nella sede del liceo, in via San Pietro. Il titolo è “Il Petrocchi per Pistoia, Pistoia per il Petrocchi”. L’iniziativa rientra nell’ambito della manifestazione “100 per cento, il primo centenario del liceo artistico Petrocchi” e fa parte del calendario di “Primavera in città”.

Fino al 10 giugno gli studenti esporranno le loro opere, ispirate ai grandi artisti che hanno studiato e/o insegnato nell’istituto. Il percorso espositivo, oltre a coinvolgere tutti gli ambienti del liceo, sarà ospitato anche in alcuni luoghi fra i più evocativi della città: l’atrio del Palazzo comunale, il Battistero, la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Prestigiosi gli artisti di riferimento: Andrea Lippi, Roberto Barni e Giuseppe Gavazzi per la scultura, la pittura e il restauro; Giovan Battista Bassi e la scuola di Giovanni Michelucci per l’architettura; Enrico Coveri e Remo Cordigiani per la moda; Jorio Vivarelli per il design; lo stesso Vivarelli ed Enrico Coveri per l’oreficeria; Aurelio Amendola per la fotografia; Sigfrido Bartolini per la grafica.

È un’occasione preziosa per il liceo Petrocchi per presentarsi nella sua veste più genuina: come laboratorio, fucina creativa, luogo esperienziale in cui i gesti artigianali e artistici – via via rinnovati e al passo con i tempi – sono il risultato e al tempo steso lo spunto per una riflessione, un confronto uno studio, una sperimentazione sempre più articolati, al fine di produrre arte.

All’inaugurazione, a cui parteciperanno le autorità cittadine, vi sarà una prolusione dell’architetto Paola Petruzzi dal titolo “Fabio Casanova fondatore della Scuola d’arte di Pistoia” e saranno presentati 11 abiti progettati e realizzati da studenti e studentesse, in collaborazione con lo stilista Yojiro Kake.

Nella sede del liceo saranno ospiti di designer Roberto Casati, che presenterà tre opere in omaggio a Aurelio Amendola e Enrico Coveri, e la designer del gioiello Maria Gaia Piccini, che esporrà da lei realizzato in base al progetto di una studentessa.

Trovi l’articolo in PDF cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *